2014 uscira indulto

Press Report

Fonti di notizie costantemente aggiornate sul prodotto

Share on Facebook Share on Twitter Share on Google+

Ads

Carceri, Orlando: Detenuti scesi a 53mila senza indulti mascherati

19 gennaio 2015 11:39:06 Politica

Roma, 19 gen. (LaPresse) - "A dicembre 2014 nelle carceri italiane c'erano 53.623 detenuti contro 62mila del 2013: siamo riusciti a superare l'emergenza senza diminuire il numero dei detenuti trattati, per rispondere a chi ha parlato di indulto masch...

Vice Politica Time19 gennaio 2015 11:39:06


Ads

Inzaghi, freccia a Destroper uscire dalla crisi

12 gennaio 2015 12:06:22 MySyndicaat Feedbot: monrifnet_-all-global

Giulio Mola Carnago (Varese) FRA L'INQUIETANTE e l'imbarazzante. A freddo, senza l'adrenalina da match, il giudizio sulla prestazione del Milan all'Olimpico di Torino è impietoso. Difficile ricordare una prestazione così brutta, scialba, incolore, con una sola squadra in campo ad attaccare (i granata) e l'altra impaurita e chiusa nel proprio guscio a difesa di quel vantaggio iniziale che evidentemente ha avuto l'effetto boomerang. Perché la rete di Menez, anzichè dare coraggio e caricare i rossoneri, li ha quasi pietrificati, visto che il Milan ben presto è sparito di scena, non provando nemmeno a chiudere il match quando la sfida si giocava in undici contro undici. Certo, l'espulsione di De Sciglio prima del giro di boa ha complicato tutto, ma Inzaghi per primo non ha voluto cercare alibi. La gara andava decisa prima, e invece ai rossoneri è mancata la personalità e il coraggio di osare. E ancor più deve fare riflettere l'autocritica di Abate: «A Torino eravamo in 10, non in 8...». Un bel messaggio allo spogliatoio in subbuglio (non è sfuggito il nervosismo di Muntari che rischia di trasformarsi in un caso...). MA AL DI LÀ dei discorsi teorici, a guardare bene, sono i numeri (chiari e impietosi) a condannare il Milan: nelle ultime 11 partite, i rossoneri hanno vinto due sole volte (contro Udinese e Napoli) e perso contro Genoa, Palermo e Sassuolo (contro queste due ultime squadre in casa). E a Torino, tolti i primi due giri di lancette, la squadra di Inzaghi non è esistita, faticato moltissimo in fase d'impostazione. In questo senso non vanno sottovalutati altri due dati statistici: il primo, 34,7% di possesso palla; il secondo, mai più di due passaggi di fila giusti tra il 15' e il 30', in un momento di grande pressione granata e con le squadre ancora in parità numerica. Insomma: il problema è di personalità e qualità. Perché quando la palla tra i piedi scotta, emergono allo stesso tempo tutti i limiti di una squadra più muscolare che tecnica. E poi c'è un problema di antichissima data che resta irrisolto: i gol subìti da palle inattive - 8 da calcio d'angolo - sono un'infinità. INSOMMA, se Berlusconi e Galliani pensavano ad una svolta col passaggio di consegne Seedorf-Inzaghi, qualche dubbio resta: Clarence l'antipatico aveva totalizzato 35 punti nel girone di ritorno del torneo 2013-2014 (solo Conte e Garcia avevano fatto meglio di lui), mentre SuperPippo ne ha collezionati 26 in 18 gare e sta facendo letteralmente i salti mortali con un organico che non può essere considerato da terzo posto, obiettivo minimo fissato dal club all'inizio della stagione. La società deve andare sul mercato e rafforzare una squadra debole in difesa e povera di idee a centrocampo dove, da quando Pirlo è stato scaricato, manca l'uomo di qualità, o se preferite, dell'ultimo passaggio Per Destro c'è un'intesa di massima, ma la Roma pretende l'obbligo del riscatto, e non un semplice prestito con diritto di riscatto. Intanto ieri è arrivato Suso: non si sa ancora se potrà giocare entro gennaio o se, al contrario, se ne riparlerà nel prossimo campionato. Ma non basta. Ci vuol ben altro perchè il MiIan torni a competere ad alti livelli da Milan.

Vice Tutte le news Time12 gennaio 2015 12:06:22


Confindustria: l’Italia uscirà dalla recessione nel 2015

17 dicembre 2014 13:33:18 Giornalettismo

Secondo le stime del Centro Studi il Pil tornerà a crescere dal primo trimestre: +0,5%. Ma la corruzione frena: «Se con Mani Pulite avessimo ridotto la corruzione il prodotto interno lordo sarebbe stato nel 2014 di quasi 300 miliardi in più (circa 5mila euro a persona)»

Vice Tutte le news Time17 dicembre 2014 13:33:18


Strategie green innovative per uscire dalla crisi

12 dicembre 2014 18:27:51 MySyndicaat Feedbot: monrifnet_-all-global

Nuove strategie green per la ripresa dell’Italia sono state presentate ieri al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio. Le 55 proposte, contenute nell’”Agenda ambientalista per la riconversione ecologica del Paese” sono state sottoscritte da 16 associazioni ambientaliste, focalizzandosi su 15 macro temi salienti per il rilancio del Paese, come clima e energia, trasporti e infrastrutture, consumo e difesa del suolo ed educazione ambientale. Obiettivi dell’Agenda ambientalista. Riportiamo il comunicato: “La giusta considerazione della dimensione ecologica nelle scelte di politica economica deve dar vita ad un nuovo Patto sociale basato sulla qualità, l’efficienza e la sostenibilità per far uscire il Paese dalla crisi. Bisogna mettere fine all’inazione, c’è bisogno di un programma collegiale e unitario del Governo che individui azioni innovative per garantire il benessere degli italiani e lo sviluppo del Paese dando valore alla ricchezza del suo capitale naturale (la più ricca biodiversità d’Europa) e superando il deficit ecologico che sta diventando un handicap per il rilancio dell’economia”. Ecologia in UE e Italia. Le Associazioni ricordano come l’ecologia sia già parte integrante dell’economia europea: oggi sono già 14,6 milioni i posti di lavoro assicurati dalla biodiversità e dai servizi ecosistemici. Altri 5 milioni di posti di lavoro potrebbero essere creati in Europa conseguendo gli obiettivi climatici-energetici dell’Unione Europea al 2020. In Italia , come documentato nel Rapporto GreenItaly 2014, elaborato da Unioncamere e dalla Fondazione Symbola, alla green ...

Vice Tutte le news Time12 dicembre 2014 18:27:51


“Sabato”, il primo singolo del nuovo disco di Jovanotti, uscirà il 16 dicembre

01 dicembre 2014 15:32:01 Il Post

The post “Sabato”, il primo singolo del nuovo disco di Jovanotti, uscirà il 16 dicembre appeared first on Il Post .

Vice Tutte le news Time01 dicembre 2014 15:32:01


Duracell uscirà da Procter & Gamble

28 ottobre 2014 12:15:10 Il Post

La grande multinazionale statunitense ha annunciato un piano per lasciarsi alle spalle decine di marchi, compreso quello storico e molto famoso delle batterie The post Duracell uscirà da Procter & Gamble appeared first on Il Post .

Vice Tutte le news Time28 ottobre 2014 12:15:10


La ricetta del Nobel Jean Tirole per uscire dalla crisi

17 ottobre 2014 10:37:24 Giornalettismo

Premiato sull'Economia del 2014, spiega a Frankfurter Allgemeine Zeitung alcune misure da adottare

Vice Tutte le news Time17 ottobre 2014 10:37:24


In Sierra Leone non si potrà uscire di casa

06 settembre 2014 10:23:03 Il Post

Da giovedì fino a domenica: è una misura drastica, per tentare di arginare l'epidemia di ebola nel paese The post In Sierra Leone non si potrà uscire di casa appeared first on Il Post .

Vice Tutte le news Time06 settembre 2014 10:23:03


Mondiali 2014, Van Gaal: Meglio perdere 7-1 che uscire ai rigori

11 luglio 2014 22:01:54 Sport

Brasilia (Brasile), 11 lug. (LaPresse) - "E' meglio perdere 7-1 perché sai chiaramente di aver perso. Essere esclusi dalla finale ai calci di rigore, senza essere battuti, è il peggio che possa accadere. E' irritante". Lo ha detto in conferenza stampa...

Vice Sport Time11 luglio 2014 22:01:54


Inghilterra, crisi United; Ferdinand: "E' imbarazzante anche uscire di casa"

28 marzo 2014 16:22:31 Repubblica.it > Sport

I Red Devils stanno vivendo la peggiore stagione della loro storia recente. Molti rimpiangono che sulla panchina del Manchester non sia arrivato Mourinho, che...

Vice Sport Time28 marzo 2014 16:22:31