l.98/ 2013

Press Report

Fonti di notizie costantemente aggiornate sul prodotto

Share on Facebook Share on Twitter Share on Google+

Ads

E' il cinghiale la preda prediletta dei lupi dell'Umbria

25 settembre 2014 18:59:23 MySyndicaat Feedbot: monrifnet_-all-global

Roma, 25 settembre 2014 - In Umbria il lupo non è mai scomparso, ma ha fatto registrare una netta regressione tra gli anni '50 e '70, tanto da essere stato dichiarato nel 1973 specie protetta. All'epoca si nutriva essenzialmente di prede domestiche, prediligendo la pecora. Ma con la comparsa e la proliferazione di cinghiali, daini e caprioli, il lupo ha modificato le sue abitudini alimentari, e tra il '98 e il 2013 ha eletto il cinghiale a sua preda preferita (nutrendosene nel 94 per cento dei casi). Contemporaneamente si è assistito ad un ritorno del lupo in Umbria, a partire dall'Alta Valnerina, ed in tutta la dorsale appenninica fino addirittura a fuoriuscire dal suo habitat ottimale: è quanto emerso dal convegno odierno, organizzato dalla Provincia di Perugia, dal titolo "Il lupo tra leggenda e realtà". A fronte del conflitto sempre più acceso tra lupo e allevatori, che soprattutto negli ultimi due anni segnalano alla Provincia ripetute predazioni a danno dei loro allevamenti, con conseguenti costi dovuti sia alla perdita di capi che alle spese di smaltimento delle carcasse, nel convegno odierno è stata ribadita la necessità di studiare il fenomeno in maniera oggettiva, prima di procedere con l'adozione di nuovi provvedimenti di prevenzione. "Si tratta di una questione di difficile gestione che necessita di una corretta informazione e conoscenza - ha detto al convegno il presidente della Provincia, Marco Vinicio Guasticchi - Vogliamo parlare del lupo a 360 gradi, sgombrando il terreno dalle inesattezze e di conseguenza senza suscitare inutili polemiche". L'assessore regionale all'agricoltura, Fernanda Cecchini, ha evidenziato "la necessità sia di salvaguardare la biodiversità sia di diminuire l'impatto nocivo di questa specie sulle attività antropiche".Dal quadro tracciato dagli esperti dell'Università di Perugia emerge che, ad oggi, il lupo ha saturato completamente gli spazi "ottimali", sconfinando ampiamente su quelli cosiddetti marginali, fino a raggiungere le aree suburbane. Le predazioni sugli animali domestici sono diventate frequenti e diurne, anche nei centri abitati. La Provincia di Perugia - è stato evidenziato nel convegno - ha già preso parte ad un progetto comunitario "Life" per favorire la coesistenza tra uomo e lupo, consistente nella sperimentazione di misure di prevenzione, quali recinzioni elettrificate e impiego di cani da guardia. L'intenzione, secondo quanto annunciato oggi, è di riproporre il progetto al fine di rendere l'animale domestico di difficile predazione per il lupo. Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net

Vice Tutte le news Time25 settembre 2014 18:59:23


Ads

Saldi:Confcommercio,debole effetto bonus

18 luglio 2014 16:30:49 MySyndicaat Feedbot: monrifnet_-all-global

(ANSA) - ROMA, 18 LUG - Per Federazione Moda Italia (Confcommercio) l'effetto ''bonus è molto debole, prosegue la crisi del settore'': i saldi 2014 a due settimane dall'avvio -è scritto in una nota- registrano un modesto miglioramento (+0,78% sul 2013).Il 60% delle imprese riscontra un incremento o stabilità degli incassi contro il 40% che vede un peggioramento. Lo scontrino medio da 92 euro del 2013 passa a poco meno di 98. Il dato è stabile a Roma, Napoli, Bologna, Genova, Cagliari, in lieve aumento a Milano +4%.

Vice Tutte le news Time18 luglio 2014 16:30:49


Saldi, Confcommercio: debole effetto bonus

18 luglio 2014 12:10:34 RSS di - ANSA.it

Lo scontrino medio da 92 euro del 2013 passa a poco meno di 98

Vice Tutte le news Time18 luglio 2014 12:10:34


Saldi:Confcommercio,debole effetto bonus

18 luglio 2014 11:30:26 RSS di Economia - ANSA.it

Lo scontrino medio da 92 euro del 2013 passa a poco meno di 98

Vice Economia Time18 luglio 2014 11:30:26


Il Galatina batte il cinque sull&SSD 98

03 giugno 2014 14:45:46 Il Giornale di Vicenza.it - Sport

Il Galatina batte il cinque sull'SSD 98

Vice Sport Time03 giugno 2014 14:45:46


Basket, Eurolega: trionfa Maccabi, Real Madrid piegato all'overtime

19 maggio 2014 01:15:11 Sport

Milano, 18 mag. (LaPresse) - Il Maccabi Tel Aviv, giustiziere dell'Emporio Armani Milano ai quarti, si aggiudica l'edizione 2013/14 dell'Eurolega di basket. Gli israeliani hanno battuto in finale il Real Madrid 98-86 dopo un tempo supplementare. La ga...

Vice Sport Time19 maggio 2014 01:15:11


Le importazioni cinesi dalla Svizzera e il «buco nero» del codice doganale 98

14 febbraio 2014 09:37:13 Il Sole 24 ORE - Homepage

Nel 2013 l'incremento dell'import cinese dalla Svizzera è stato del 145,5%, a dicembre 2013 sullo stesso mese del 2012 il boom è stato del 98,2 per cento...

Vice Tutte le news Time14 febbraio 2014 09:37:13


Toyota sempre leader, quasi 10 mln di auto

23 gennaio 2014 09:13:14 RSS di - ANSA.it

Gigante nipponico si conferma al top nel 2013. Target del 2014 a 10,32 mln di veicoli

Vice Tutte le news Time23 gennaio 2014 09:13:14


ASIA/VIETNAM - La nuova Costituzione è un fallimento per la tutela della libertà religiosa

14 dicembre 2013 09:50:41 Fides News Italiano

Hanoi – La nuova Costituzione del Vietnam, che entra in vigore il 1° gennaio 2014, è una delusione per leader religiosi, intellettuali, attivisti per i diritti umani, che speravano potesse preludere a un serio cammino di riforme politiche e sociali. Come afferma in una nota inviata a Fides l’Ong “Christian Solidarity Worldwide” , la nuova Carta – approvata il 28 novembre con la maggioranza del 98% dall’Assemblea Nazionale – preserva il dominio del Partito comunista e tiene ancora la libertà religiosa sotto stretto controllo dello stato. Pur contenendo clausole che tutelano il diritto di seguire o non seguire una religione, include infatti il divieto di “uso improprio delle religioni per violare la legge”. I funzionari pubblici che si oppongono alla crescita della religione “potranno facilmente utilizzare tali disposizioni per reprimere leader e gruppi religiose”, nota CSW. Nei primi mesi del 2013, il governo vietnamita aveva invitato la popolazione a commentare la bozza della nuova Costituzione. In risposta, un gruppo di 72 intellettuali di spicco ed ex funzionari del governo ha elaborato una proposta alternativa di Costituzione, chiedendo elezioni democratiche, libertà di stampa, diritto alla proprietà privata. Nel marzo 2013, anche i vescovi cattolici vietnamiti hanno offerto le proprie osservazioni e proposte sul progetto promulgato dal governo. Tali proposte includevano garanzie costituzionali in materia di diritti umani, libertà di religione, libertà di espressione, diritto a partecipare al sistema di governo. Inoltre si chiedevano maggiori poteri all'Assemblea Nazionale, e piena indipendenza e distinzione fra i poteri legislativo, esecutivo e giudiziario. La nuova Carta approvata ignora tutte queste raccomandazioni: l'Assemblea nazionale ha adottato una Costituzione che mantiene l’assoluto predominio del Partito comunista nella sfera politica ed economica. Mervyn Thomas, Direttore esecutivo di CSW, commenta: “Condividiamo la frustrazione e la delusione espressa dai leader religiosi. Ribadiamo la richiesta che le disposizioni costituzionali in Vietnam siano in linea con gli standard internazionali sui diritti umani, comprese le norme sulla libertà di religione o di credo”.

Vice Tutte le news Time14 dicembre 2013 09:50:41


Trapattoni-Strunz, pace 15 anni dopo la celebre sfuriata

11 dicembre 2013 22:50:39 Repubblica.it > Sport

La conferenza stampa del tecnico italiano, nel '98 allenatore del Bayern Monaco, fece il giro del mondo e oggi è diventato un cult. L'ex centrocampista tedesco...

Vice Sport Time11 dicembre 2013 22:50:39