La salvaguardia dei dati

La salvaguardia dei dati

13/11/2018 Non attivi Di admin

Quotidianamente siamo costretti a prendere delle precauzioni finalizzate alla nostra salvaguardia: usiamo delle presine per uscire le teglie bollenti dal forno, facciamo rifornimento quando compare la spia rossa sul quadro della nostra auto, mettiamo una sciarpa per non prendere freddo e per non amalarci ma, quante persone realmente, si preoccupano della sicurezza che hanno all’interno della dimensione online quando navigano? La sicurezza informatica è sottovalutata da molti utenti, sebbene sia essenziale per far si che i nostri dati e le nostre informazioni più riservate, non vengano rubati. Purtroppo nessuno si attiva vivamente per tutelare i dati personali e, tutto ciò, confluisce in attacchi hacker rilevanti e pericolosi per la nostra immagine identitaria.

Allegati e social media

Uno dei più significativi pericoli per la sicurezza informatica, sono gli allegati ricevuti tramite e-mail. Prestare sempre un occhio di riguardo al mittente del messaggio,  non costa nulla perché, quello che apparentemente potrebbe sembrare un documento di lavoro, bancario o una semplice bolletta, in verità si rivela essere un cyber criminale pronto ad attaccarci. Spesso però, diffidare anche degli allegati ricevuti dagli amici, non è un male perché, proprio quei files, potrebbero essere stati infettati da un virus che cerca di prendere il controllo del vostro  dispositivo. Bisogna per cui sempre attenzionare che il mittente e il documento ricevuto, siano affidabili. Altro elemento che denota una punta di pericolo è il social network, ovvero una piattaforma pensata per incontrare persone nuove o condividere i propri interesse. Attraverso queste piattaforme però, si espone in ordine crescente, la nostra vita privata sotto gli occhi di tutti: attenzione a ciò che pubblichiamo, i casi di furti di identità sono sempre più gettonati e alla moda.

Prevenzione

Molte agenzie, come area software, che si occupa di sicurezza informatica a Roma, sono pronte a prevenire qualsiasi forma di hackeraggio all’interno dei vostri dispositivi e, inoltre, vi guiderà in un percorso sempre più sicuro per accedere ai vostri dati sensibili. Per i più autodidatti invece, esistono numerose guide attraverso cui si possono istallare delle verifiche per comprendere lo status del nostro computer. I sistemi più diffusi prevedono l’uso di una password standard e di un codice istantaneo, il quale viene inviato ad un altro dispositivo di recupero tramite un sms, in modo tale da accedere ad un servizio personale, il quale riteniamo importante e da proteggere. Cosa aspettate? Collocate un lucchetto all’interno dei vostri tablet, smartphone e pc.