squadre rimaste in europa league

Press Report

Fonti di notizie costantemente aggiornate sul prodotto

Share on Facebook Share on Twitter Share on Google+

Ads

I sorteggi di Europa League, le squadre estratte

14 dicembre 2015 16:01:33 Il Post

Si decidevano gli accoppiamenti per i sedicesimi: ci sono Fiorentina-Tottenham, Napoli-Villarreal e Lazio-Galatasaray The post I sorteggi di Europa League, le squadre estratte appeared first on Il Post .

Vice Tutte le news Time14 dicembre 2015 16:01:33


Ads

Champions League, i sorteggi in diretta

14 dicembre 2015 11:57:14 MySyndicaat Feedbot: monrifnet_-all-global

Roma, 14 dicembre 2015 - Venghino, signori venghino. L'attesa per i  sorteggi di Champions League ed Europa League è terminata. Fiato sospeso soprattutto per Juventus e Roma che devono evitare un terzetto di spauracchi per restare nell'Europa che conta. Urna o non urna, l'andata degli ottavi di finale di Champions  si giocherà il 16-17 febbraio e il 23-24, ritorno previsto per l'8-9 e 15-16 marzo. Nella sede Uefa a Nyon è in corso in questi minuti il sorteggio. I rischi si chiamano  Barcellona (che però non può affrontare la Roma, dato che le due squadre figuravano nello stesso girone), Real Madrid ed il Bayern Monaco . Juventus e Roma, arrivate seconde nei loro gironi, affronteranno le vincenti, con gara di ritorno sul campo delle teste di serie. La Juve, per lo stesso motivo della Roma coi blaugrana, non potrà pescare il Manchester City . Altra avversaria molto temibile è l'Atletico Madrid di Diego Simeone.  IN LIZZA -  Sono rimaste 16 le pretendenti alla Champions League 2016. Il campo è molto variegato,  con tre formazioni spagnole (Real, Barcellona ed Atletico), altrettante inglesi (Manchester City, Chelsea ed Arsenal), due italiane (Juventus e Roma), due tedesche (Bayern e Wolfsburg), una russa (Zenit San Pietroburgo), francese (Paris Saint-Germain), olandese (PSV Endhoven), portoghese (Benfica), ucraina (Dynamo Kiev) e belga (Gent). Alle 13 è in programma, sempre a Nyon, sorteggio dei sedicesimi di finale dell'Europa League (andata giovedì 18 febbraio, ritorno il 25). Roulette per Napoli, Lazio e Fiorentina. Le dodici vincenti dei gironi (fra cui Napoli e Lazio), oltre alle quattro migliori terze dei gruppi di  Champions League (Porto, Olympiacos, Manchester United e Bayer Leverkusen) giocheranno in casa il ritorno contro le 12 seconde della prima fase (fra cui la Fiorentina) e le ultime quattro terze riversate dalla  Champions (Siviglia, Valencia, Galatasaray e Shaktar Donetsk). Come in  Champions, niente derby nè riedizioni di partite già svoltesi durante la fase a gironi. Vietati pure gli abbinamenti fra squadre russe ed ucraine. Globalmente, sono in lizza quattro squadre spagnole e tedesche, tre italiane, inglesi e portoghesi, due francesi, russe, svizzere, e turche, mentre Norvegia, Danimarca, Austria, Grecia, Belgio, Repubblica ceca ed Ucraina dispongono ancora di una rappresentante. Per Napoli e Lazio, gli spauracchi sono due: il Siviglia, che ha vinto le ultime due edizioni della competizione, ed il Borussia Dortmund; mentre ideale sarebbe un abbinamento con Midtjylland (impossibile per il Napoli), Sion, Saint-Etienne (impossibile per la Lazio), Augsburg o Sparta Praga. Ancor più rischioso il  sorteggio per la Fiorentina che potrebbe vedersela con Manchester United, Liverpool, Porto, Tottenham, Schalke 04 o ancora la vecchia conoscenza delle romane, il Bayer Leverkusen. Chiaramente preferibile 'pescarè il Molde, il Braga o il Rapid Vienna.

Vice Tutte le news Time14 dicembre 2015 11:57:14


Cosa è rimasto in ballo in Serie A

31 maggio 2015 10:15:40 Il Post

Lazio e Napoli si giocano il terzo posto, per l'Europa League molto dipende dalla "licenza UEFA" del Genoa The post Cosa è rimasto in ballo in Serie A appeared first on Il Post .

Vice Tutte le news Time31 maggio 2015 10:15:40


Il sorteggio delle semifinali di Champions League ed Europa League

24 aprile 2015 10:30:04 Il Post

Inizia oggi alle 12, sono rimaste la Juventus in Champions League e Fiorentina e Napoli in Europa League: le cose da sapere The post Il sorteggio delle semifinali di Champions League ed Europa League appeared first on Il Post .

Vice Tutte le news Time24 aprile 2015 10:30:04


Il sorteggio di Europa League, oggi

27 febbraio 2015 10:43:22 Il Post

Alle 13 saranno estratti gli accoppiamenti delle cinque italiane rimaste in gara: le cose da sapere The post Il sorteggio di Europa League, oggi appeared first on Il Post .

Vice Tutte le news Time27 febbraio 2015 10:43:22


Guida alla giornatona di Europa League

19 febbraio 2015 11:26:54 Il Post

Giocano oggi ben cinque squadre italiane – Roma, Fiorentina, Inter, Napoli e Torino – fra le 19 e le 21: le cose fondamentali da sapere The post Guida alla giornatona di Europa League appeared first on Il Post .

Vice Tutte le news Time19 febbraio 2015 11:26:54


Il sorteggio dei sedicesimi di Europa League

15 dicembre 2014 10:51:15 Il Post

Si terrà oggi dopo quello degli ottavi di Champions League, ci sono 5 squadre italiane: le cose da sapere The post Il sorteggio dei sedicesimi di Europa League appeared first on Il Post .

Vice Tutte le news Time15 dicembre 2014 10:51:15


A che punto è l’Europa League

12 dicembre 2014 10:14:27 Il Post

Ben cinque squadre italiane sono ancora in ballo nel secondo torneo di calcio europeo per importanza, non succedeva da molto tempo: cosa succede adesso The post A che punto è l’Europa League appeared first on Il Post .

Vice Tutte le news Time12 dicembre 2014 10:14:27


Europa League, tutti i risultati e le squadre qualificate

11 dicembre 2014 23:38:12 MySyndicaat Feedbot: monrifnet_-all-global

I risultati e la classifica dell'ultima giornata della fase a gironi dell'Europa League.

Vice Tutte le news Time11 dicembre 2014 23:38:12


Ancelotti e Conte fra i topI tecnici rilanciano l'Italia

29 ottobre 2014 06:51:08 MySyndicaat Feedbot: monrifnet_-all-global

AI NUOVI campioni teutonici, con ogni probabilità, non basterà aver vinto il mondiale e umiliato il Brasile con quel 7-1 consegnato direttamente alla storia, per portare a Berlino anche il Pallone d'oro. Il portiere dai piedi buoni Neuer forse se lo meriterebbe più dei suoi compagni della «Mannschaft», ma un numero uno non si vede assegnato l'oscar del calcio dal caso rimasto isolato di Yashin nel '63 (Buffon secondo nel 2006 dietro a Cannavaro), e c'è da aspettarsi che più di lui venga votato Thomas Muller, in effetti fortissimo, grazie ai suoi cinque gol segnati nei mondiali brasiliani. Ma Neuer, Muller, Lahm o Kroos dovranno rassegnarsi, questa almeno è l'aria che tira, allo strapotere, a livello individuale, di Cristiano Ronaldo. Sarà solo una coincidenza, ma il portoghese nel 'Clasico' di sabato ha inaugurato le sue nuove scarpette nere con i brillantini, e sa di preparativi per una serata di gala, quella che per lui sarebbe la terza in carriera, dopo il «red carpet» nel 2008 e nell'edizione dello scorso anno. RONALDO non ha fatto bene nel mondiale, ma con giustificazioni riconosciute: un ginocchio infiammato e un Portogallo modesto, non è detto in quest'ordine. Ma Ronaldo ha portato a Madrid, con l'aiuto decisivo di Ancelotti e del colpo di testa last minute di Sergio Ramos nella finale con l'Atletico, la «Decima», e nella Liga sta segnando da undici partite consecutive, da una stagione all'altra. E poi questo Pallone d'oro, da quando è passato sotto il controllo della Fifa, è diventato anche una grande operazione di marketing per promuovere il calcio anche in quelle zone del mondo dove non è ancora lo sport nazionale, e l'immagine di Cristiano Ronaldo è dominante su quella di tutti i giocatori della Germania campione del mondo. Grande, grandissima squadra, ma senza il Beckenbauer della situazione. COME star system, al livello del «guapo» portoghese c'è sempre Messi, ma per l'argentino il secondo posto in Brasile, sia pur prestigioso, è stato controproducente per la sua immagine, nel senso che Messi, nella finale con la Germania, non ha emulato Maradona del mondiale '86 ma è rimasto ai margini di quella partita decisiva anche per entrare nel mito argentino, non solo in quello catalano. E COSÌ IL MADE in Italy resta affidato agli allenatori, soprattutto a Carlo Ancelotti, padrone di casa in Europa con il Real Madrid, e a seguire con Antonio Conte, in quanto campione d'Italia per tre volte consecutive con la Juve più che da neo ct, e comunque con il punto debole del flop nell'ultima Champions e nell'ultima Europa League. Alessandro Fiesoli

Vice Tutte le news Time29 ottobre 2014 06:51:08