Come parlare in pubblico per essere compresi da tutti

Molte persone, per quanto siano degli ottimi professionisti, hanno dovuto lavorare lungamente per imparare ad affrontare il proprio palcoscenico, ovvero per imparare come parlare in pubblico.
Non è esattamente corretto quando si afferma che occorre parlare come si mangia, perché per comunicare con le persone che si trovano di fronte a noi, esistono degli elementi che si devono tenere bene a mente e che per nessuna ragione sono da sottovalutare per un buon esito del messaggio.

 

Parlare in pubblico è fondamentale per chi fa business, infatti è sempre più diffuso l’utilizzo di eventi, convegni e meeting per presentare i propri beni o servizi alle persone e per mostrare le proprie competenze; oppure è frequente l’uso di video di auto-promozioni aziendali online.
Anche durante gli incontri più ristretti con i colleghi o con i collaboratori, affinché il messaggio giunga correttamente e in modo efficace, occorre prestare attenzione a come parlare in pubblico.

Tra le maggiori paure delle persone e sono tante, vi è proprio quella di parlare in pubblico e il motivo è dato dal fatto che non siamo mai stati abituati a farlo, neppure a scuola. Alcune persone hanno questa dote innata, ma la maggior parte di esse necessita di lavorare per possedere gli strumenti necessari per comprendere come parlare in pubblico con naturalezza e senza avere paura.

 

Si diventa bravi comunicatori quando si è compresi e creduti dal pubblico e nel momento in cui si è ricordati.

 

Per essere compresi, infatti, non è vero che è sufficiente mangiare come si parla, perché, ad esempio, un medico potrebbe utilizzare dei termini tecnici propri per spiegare una patologia e non essere compreso dal paziente: questo accade perché il professionista sta parlando come "mangia" lui, ma non come lo fa il suo paziente. Un ingegnere che spiega al pubblico l’utilità del montare un pannello fotovoltaico nelle case private, non può usare termini che appartengono alla sua professione, ma deve farsi capire da chi lo ascolta a ha interesse verso quel prodotto. Usare termini difficili per darsi un tono, potrebbe sminuire un pubblico che non comprenderebbe e questo sarebbe un sentimento mal percepito dagli ascoltatori.

 

Tempo fa i politici erano accusati di parlare in politichese poiché non erano capiti dalle persone, ma ovviamente avevano interesse a che questo accadesse: il popolo doveva percepire che quel lavoro non potesse essere svolto da chiunque e dunque era giusto votarli e lasciare che se ne occupassero loro. Oggi accade l’esatto opposto: chiunque fa politica, anche chi non ha assolutamente le competenze per farlo. È importante non parlare come è comprensibile "secondo noi", bensì occorre farlo nella lingua dei nostri ascoltatori.

Esistono delle tecniche per capire come parlare in pubblico

Esistono tantissimi formatori molto noti che oggi vediamo parlare serenamente con estrema disinvoltura sul palco, i quali hanno raccontato la loro esperienza legata alla paura che hanno provato inizialmente e che hanno dovuto superare su come parlare in pubblico.

 

Molteplici corsi che sono orientati al public speaking, ovvero all’acquisire le tecniche necessarie per comprendere come parlare in pubblico e nei quali sono svelati i modi affinché il proprio messaggio sia compreso dalla platea. Quelli più efficaci non si limitano a illustrare teoricamente come approcciarsi agli ascoltatori, ma prevedono delle esercitazioni in aula, durante le quali si gestiscono delle situazioni pratiche con degli approfondimenti, con lo scopo di comprendere e di assimilare le tecniche.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi